Blog posts

Amaretti morbidi, la ricetta di José Maréchal

Amaretti morbidi, la ricetta di José Maréchal

Biscotti, Dolci, Dolci con cottura, Speciali_Homepage Featured

Amaretti morbidi

Amaretti morbidi, piccole tentazioni dalla forma tondeggiante e la superficie screpolata.
Croccanti all’esterno e un cuore morbido e profumato, gli amaretti sono un grande classico della pasticceria italiana.
Realizzati con mandorle, zucchero e albume sono facili e veloci da preparare in casa.
Oltre ad essere gustosi biscottini ideali per una pausa dolce sono un’ottima alternativa per recuperare gli albumi avanzati.
Considerati come i macarons italiani saranno perfetti anche come idea regalo.

Amaretti morbidi

Amaretti morbidi, la ricetta di José Maréchal

Ingredienti per 35 pz:
200 g mandorle in polvere
1 albume
150 g zucchero a velo
1 cucchiaino estratto di mandorla amara
1 cucchiaio liquore all’amaretto

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 180°C.
In una terrina miscelate la farina di mandorle con lo zucchero a velo e l’albume d’uovo.
Unite l’estratto di mandorla e l’amaretto e mescolate con forza fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Modellate tra le mani delle piccole sfere di pasta della dimensione di una noce.
Disponete gli amaretti su una placca rivestita di carta forno distanziandoli di 5 cm circa.
Pizzicate leggermente la parte superiore di ciascun biscotto e formate delle piccole punte.
Infornate e lasciate cuocere per 12/15 minuti, fino a quando la superficie non sarà dorata e presenterà delle piccole crepe.
Cospargete di zucchero a velo gli amaretti morbidi e lasciateli raffreddare prima di servirli.

Note: la ricetta originale è di José Maréchal, tratta dal libro Macaron.
Gli amaretti morbidi si conservano a lungo chiusi ermeticamente in un barattolo.

Amaretti morbidi

Seguitemi su Facebook Google+ Pinterest Instagram e Twitter

About the author

2 Comments

  1. Sonia
    11 maggio 2017 at 18:25
    Reply

    ahhhh monsieur José se ne intende! e tu li hai rifatti alla perfezione! che belle le foto, invogliano ad afferrarne uno… due… insomma tutto il barattolo 😉 brava Rose, baciotti

    • Rosa Cinque
      15 maggio 2017 at 22:29

      Grazie mille Sonia!
      Un abbraccio e tanti amaretti per te 😉

      Rose

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *