Blog posts

Acciughe salate sott’olio, il piacere delle conserve home made

Acciughe salate sott’olio, il piacere delle conserve home made

Antipasti&Finger Food, Cucina Campana, Il Salato di Rose, salato_homepage Featured

 

Acciughe salate sott’olio, il piacere delle conserve home made tra ricette popolari preparate un tempo dalle famiglie di pescatori e ancora oggi presentate sulle nostre tavole come deliziosi bocconcini da gustare: buoni ed autentici finger food.
Ecco un’altra delle classiche conserve fatte in casa che non mancano mai in famiglia, le realizzo partendo dalle acciughe sotto sale che mi procura mio padre.
Qui vi descriverò il procedimento completo partendo dalla ricetta delle acciughe sotto sale, al tempo di conservazione sino al momento di poterle gustare!
Le acciughe salate sott’olio sono una prelibatezza che potrà accompagnarvi nei vostri antipasti, potrà guarnire le vostre tartine oppure donare maggior gusto alle vostre pietanze.
Trovano un’innumerevole varietà di impiego e la quantità da comprare per ottenere dei risultati non è dispendiosa. In effetti basta prepararle una volta all’anno per averle sempre a disposizione.
Seguitemi in cucina oggi prepariamo una tra le più tradizionali conserve home made: le  acciughe salate sott’olio.

Acciughe salate sott'olio, il piacere delle conserve home made

Acciughe salate sott’olio, il piacere delle conserve home made

Ingredienti:
1 kg di acciughe
sale grosso
olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Se non avete a disposizione le acciughe salate ecco come procedere: pulite le acciughe eliminando testa ed interiora. Apritele a metà ed eliminate eventuali residui eliminando la lisca, ponetele a sgocciolare su piano inclinato.
Sterilizzate un barattolo in vetro capiente immergendolo in acqua e portandolo a bollore per 20 minuti circa.
Lasciate asciugare il barattolo sterilizzato capovolto su un canovaccio pulito.
Preparate la conserva distribuendo uno strato di sale grosso sul fondo del barattolo, adagiate sopra uno strato di acciughe e procedete per strati alternati fino ad esaurire gli ingredienti.
Durante la preparazione della conserva delle acciughe sotto sale prestate attenzione che il sale ricopra perfettamente il pesce: battete leggermente il barattolo sul piano di lavoro man mano che procedete con gli strati. Infine adagiate sull’ultimo strato un disco di legno (o altro materiale adatto agli alimenti) e pressate con un peso di 1 kg circa.
Mettete la conserva in luogo asciutto e lontano da fonti di luce e lasciate trascorrere 2 mesi.
Trascorso il tempo di riposo le vostre acciughe sono pronte per essere utilizzate nel modo che più vi aggrada.
In questo caso andrete a preparare una seconda conserva: le acciughe salate sott’olio.
Prendete ciascuna acciuga sciacquatela con acqua (in sostituzione aceto o vino bianco) dissalandola, ponetele su un piano concavo e lasciatele asciugare.
Munitevi di un barattolo precedentemente sterilizzato, ponete le acciughe salate all’interno e copritele completamente di olio extravergine di oliva.
Le acciughe salate sott’olio si prestano alla realizzazione di molte ricette tradizionali o possono essere accompagnate da pane o crostini sapientemente conditi e gustati poi come appetizer.

Note: Al momento di pulire e liscare le acciughe queste non devono essere lavate. Il peso posto sul barattolo può essere rimosso dopo 3/4 giorni e bisogna che controllate le acciughe, se risultano sommerse da troppo liquido eliminatelo in parte.
Per evitare il primo passaggio potete acquistare le acciughe salate al mercato o nelle migliori pescherie e potrete procedere come da indicazioni direttamente alla conserva di acciughe salate sott’olio. Quest’ultima si conserva a temperatura ambiente e senza limiti di tempo dato che avrete proceduto alla sterilizzazione del vasetto.

Acciughe salate sott'olio, il piacere delle conserve home made

Seguitemi su Facebook Google+ Pinterest Instagram e Twitter

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *